Holocaust Memorial Center

Holocaust Memorial Center

"Dalla privazione dei diritti al genocidio": questo è il nome dell'esposizione permanente di questo museo che perpetua la memoria di più di mezzo milione di ebrei ungheresi uccisi dai nazisti.

Esposizione

Statististicamente, una su dieci vittime dell’olocausto era d’origine ungherese.

L’esposizione del Museo dell’Olocausto di Budapest, chiamata "Dalla soppressione dei diritti al Genocidio", narra la storia del popolo ebraico in Ungheria, una storia che iniziò prima delle barbarie naziste quando, nel 1938, lo stato privò gli ebrei di alcuni diritti fondamentali. Nel 1944, quando l’esercito tedesco invase l’Ungheria, il governo iniziò ad impossessarsi di tutte le proprietà degli ebrei e a rinchiuderli in ghetti e campi di lavoro, prima d’essere deportati.

Con pannellli informativi, schermi e presentazioni interattive, si offre un percorso cronologico, dagli inizi delle persecuzioni agli stermini ad Auschwitz-Birkenau e in altri campi.

Alla fine della visita, si arriva a una straordinaria sinagoga, minuziosamente restaurata grazie all'analisi di alcune fotografie dell’inizio del XIX secolo.

Il miglior museo sull'Olocausto

Architettura sorprendente, decorazione curata, oggetti molto interessanti e informazione abbondantemente esplicativa. Mancano aggettivi positivi per descrivere opportunamente questo museo, probabilmente il miglior centro espositivo del mondo per questo tipo di tematica.

Se conoscete l’inglese, non lasciate scappare l’opportunità di visitare l’e visitar el Holocaust Memorial Center.

Orario

Da martedì a domenica, dalle ore 10:00 alle 18:00.
Chiuso di lunedì.

Prezzo

Adulti: 1.400Ft.
Cittadini dell'Unione Europea fra i 62 e i 70 anni: 700Ft.
Minori di 6 e maggiori di 70 anni: ingresso gratuito.

Trasporto

Metro: Ferenc körút M, linea M3.
Tram: Üllõi út, linee 4 e 6, o Ipar utca, linee 21 e 21A.